DENTISTA.NAME


PREVENZIONE DELLE INFEZIONI IN ODONTOIATRIA (PARTE PRIMA)

Info

Category

Odontoiatra



Descrizione

Questi stati identificano metodi corrispondenti che assumono la stessa denominazione e cioe sedazione minima, sedazione moderata, sedazione profonda e anestesia generale. Ogni singola definizione si basa esclusivamente sul livello di depressione dello stato di
coscienza raggiunto e sulla capacita del paziente di conservare la pervieta delle vie aeree e la funzione cardiocircolatoria.  I diversi livelli di sedazione illustrati, proposti e descritti nel documento dell’ADA e in altri,sono destinati a professionisti odontoiatri statunitensi autorizzati
a produrre livelli variabili di sedazione nel paziente odontoiatrico, in accordo con le compatibilita della tradizione americana. La descrizione dei diversi livelli di sedazione da parte delle autorita statunitensi e stata
redatta affinche il professionista odontoiatra possa eseguire i propri interventi in modo sicuro ed efficace.
L’applicazione dei diversi livelli di sedazione e dell’anestesia generale da parte di professionisti odontoiatri americani
richiede il completamento di programmi di educazione avanzati e accreditati, come sopra accennato, dall’ADA
Commission on Dental Accreditation. In particolare, l’ADA riferisce che la somministrazione della sedazione profonda
e dell’anestesia generale deve richiedere conoscenze approfondite sui seguenti argomenti:
-valutazione del paziente;
-preparazione preoperatoria;
-equipaggiamento e personale;
-monitoraggio e documentazione;
-sala di risveglio e dimissione;
-specifici trattamenti nel paziente
pediatrico odontoiatrico;
-trattamento delle emergenze.
L’illustrazione dei diversi livelli di sedazione presente nei documenti americani, oltre a offrire un importante contributo speculativo alla conoscenza del processo sedativo, identifica i limiti entro i quali il professionista odontoiatra statunitense può gestire il proprio paziente affetto da ansia e le modalità per acquisire tali capacita. I limiti risultano essere piu ampi di quelli proposti dalla tradizione europea.
I criteri di selezione e le tecniche impiegate per la preparazione, il monitoraggio e il trattamento del paziente pediatrico di eta inferiore a 16 anni possono variare a seconda che il paziente venga trattato nello studio odontoiatrico o in ambiente ospedaliero. La sedazione
del bambino nello studio odontoiatrico privato contempla l’applicazione di sole tecniche che non compromettano lo
stato di coscienza, mentre nell’ambiente ospedaliero alcuni soggetti possono richiedere l’applicazione di tecniche complesse e la combinazione di farmaci che provocano livelli di sedazione incompatibili con la conservazione dello
stato di coscienza. Solamente in questi casi, anche in accordo con diversi documenti europei, la procedura
odontoiatrica puo essere effettuata nel rispetto dei livelli di sedazione propri della tradizione americana purche la
competenza sia attribuita all’anestesista esperto nel trattamento del paziente odontoiatrico in sedazione profonda e anestesia generale.
La tradizione europea, pur avendo riconosciuto nei documenti emanati dalle proprie associazioni, societa e istituzioni scientifiche, la corrispondenza fra i diversi livelli di sedazione e le relative definizioni proposte dall’ADA, introduce il concetto imprescindibile secondo cui,
affinche le molteplici tecniche sedative capaci di trattare l’ansia nel paziente odontoiatrico possano essere utilizzate
dall’odontoiatra, queste devono essere associate in tutti i casi alla conservazione dello stato di coscienza. Nella tradizione europea il metodo di sedazione ufficialmente riconosciuto e stato di conseguenza denominato sedazione cosciente.