DENTISTA.NAME


STERILIZZAZIONE. LAVAGGIO E DISASSEMBLAGGIO

Info

Category

Odontoiatra



Descrizione

Una volta decontaminato, lo strumentario puo essere disassemblato e lavato. Nel corso di tale procedura deve essere effettuato anche il controllo della pervieta degli strumenti cavi e dei tubi. Il lavaggio dello strumentario puo avvenire manualmente (con maggiore rischio per l’operatore) oppure mediante vaschette a ultrasuoni (oggi ritenute scarsamente indicate perche l’eliminazione
della carica infettante non supera l’80%, mentre la disinfezione chimica arriva fino al 90% e oltre), lavaferri automatiche o termodisinfettori (preferibili).
L’uso delle apparecchiature a ultrasuoni non sostituisce la
decontaminazione preventiva e favorisce la formazione di
“carica aerodispersa”, ovvero aerosol microbico; per quelle
con glutaraldeide, che e un biocida di indiscutibile efficacia,
ma allergizzante e irritante, e necessario l’utilizzo di una cappa. E necessario smontare e disassemblare gli strumenti, causa la possibilita di zone d’ombra. Per quanto e stato staccato e prevista, successivamente, una fase di lavaggio/spazzolamento Il lavaggio manuale e operatore-dipendente, non garantisce un livello standard di efficacia ed espone il personale a rischio di punture e/o contaminazioni accidentali (da strumenti puliti e
disinfettati, ma non sterili). Piu efficace e sicuro e il lavaggio/detersione degli strumenti disassemblati e smontati mediante lavastrumenti o termodisinfettori, che utilizzano soluzioni detergenti e disinfettanti
ad alte temperature; le fasi sono: risciacquo con acqua
fredda, lavaggio con acqua calda a 90-95 C e detergente,
risciacquo, disinfezione e asciugatura. Il risciacquo finale con acqua d’osmosi o distillata elimina i residui di calcare, con maggiore efficacia del trattamento.