DENTISTA.NAME


IL DECLINO DELLA SANITà (TERZA PARTE)

Info

Category

Odontoiatra



Descrizione

La relazione di Maciocco si spinge al confronto con il Terzo Mondo e agli anni del secolo scorso in Cui si passò dal programma del­l'Organizzazione mondiale della sanità "Salute per tutti nell'Anno Ouemria" {di­chiarazione dì Alma Ata del 1978) ai dettami della Scuo­la di Chicago ("Più mercato in sanità") con conseguen­ze amare, sempre secondo le statistiche. «Con la Dichiarazione di Alma Ata nel 1978, gli stati firmatari si impegnavano a garantire il diritto alla salute e la salute era intesa dall'Oms in ter­mini di "benessere dell'indi­viduo" e non come sem­plice "assenza di malattia" alla quale oggi è stata in­vece degradata. L'obiettivo non appariva lontano: I'U- ganda nel 1968 pianificava venti ospedali rurali da cen­to letti l'uno e in due anni riuscì a costruirli con i proventi delle esportazioni, gettando le basi per un servizio sanitario pubblico all'inglese». L'inizio dei mutamenti negli anni Ottanta Dagli anni Ottanta, però, il contesto cambia. E si mette in discussione il dirit­to alla salute.