DENTISTA.NAME


CBCT, IL POSIZIONAMENTO DEL PAZIENTE

Info

Category

Odontoiatra



Descrizione

Nell’esecuzione di una CBCT a scopo diagnostico si deve tenere conto anche dell’aspetto procedurale che cura la corretta posizione della testa del paziente e dei rapporti tra le arcate dentarie.
Le situazioni che si possono presentare sono, si richiede l’acquisizione dell’arcata mascellare e/o mandibolare. Il paziente viene mantenuto a bocca aperta, in immobilità assoluta. L’allineamento sul piano assiale va verifi cato con il puntatore luminoso sulla linea degli occhi, tenuti con le palpebre chiuse. Il campo di acquisizione viene verifi cato e stabilito sul video prima della scansione. Qualora venga richiesta la scansione totale del massiccio facciale, la procedura prevede che il paziente venga posto in posizione naturale vera del cranio, con le arcate in relazione centrica condilare. Qualora il soggetto non possa mantenere spontaneamente la posizione in RC, si può interporre un sottile strato di cera (massimo 0,5-1 mm fra le arcate nel punto di contatto dentario. Si sottolinea l’importanza di questa procedura di acquisizione in quanto la CBCT è un esame con un elevato costo biologico ed è quindi non facilmente ripetibile. Se richiesta una scansione del massiccio facciale completa ai fini ortodontici e maxillo-facciali, la precisione dell’acquisizione è determinante per fornire una ricostruzione 3D del cranio altamente predicibile e utilizzabile ai fini diagnostici.